×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...
Arte e Cultura Cibo

Paste di Meliga: la storia dei gustosi biscotti piemontesi

By Secret Torino Novembre 20, 2020

paste meliga

La storia dei frollini

Di questi tempi non c’è niente di meglio di un bel tè o caffè caldo con i frollini. Le Paste di Meliga sono dei biscotti deliziosi a base di farina di frumento, farina di antico mais piemontese (melia), burro, zucchero, uova e scorza di limone. Le origini di questo frollino risalgono a tantissimi anni fa, quando a causa dei prezzi alle stelle del frumento i fornai dovettero trovare altri ingredienti per preparare i biscotti.

Alla farina (oggi 00) venne aggiunta anche quella ricavata dal mais (adatta alla preparazione di dolci). Con la farina di mais macinata finemente venne fuori un biscotto leggero e friabile che fece impazzire i clienti per la sua bontà. Le Paste di Meliga generalmente sono rotonde, ma si possono trovare anche rettangolari.

Pare che fossero i biscotti preferiti di Camillo Benso Conte di Cavour. Il primo presidente del Consiglio dei ministri del Regno d’Italia li mangiava con un bel bicchiere di barolo chinato.

Un tempo questi frollini si mangiavano dopo i pasti e alcuni li inzuppavano nel vino moscato. Oggi a noi piacciano anche a merenda accompagnati da una bella tazza di tè.

Ricetta Paste di Meliga

🥚 Ingredienti: 

  • 250 gr di farina 00
  • 250 gr di burro
  • 130 gr di farina di mais (fioretto)
  • 110 gr di zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • scorza grattugiata di un limone (bio)

👌 Procedimento: Mescolare la farina 00 e quella di mais con lo zucchero, aggiungere la scorza del limone, le uova e infine il burro. Impastare tutti gli ingredienti. Mettere l’impasto in una sac à poche con beccuccio a stella e formare dei cerchi sulla teglia ricoperta di carta da forno. Cuocere in forno ventilato a 170° per 15 minuti e le vostre Paste di Meliga sono pronte!

Foto: Shutterstock/anna.q