×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...
Arte e Cultura News

Musei Reali: a Torino arriva la mostra dedicata al grande Raffaello

By Secret Torino Ottobre 28, 2020

raffaello

Raffaello ai Musei Reali di Torino

Le attività dei Musei Reali proseguono anche a novembre, considerato il divieto di transito tra le 23 e le 5, alcune aperture serali sono state sospese, mentre nello Spazio Scoperte della Galleria Sabauda sarà allestita la nuova mostra Sulle tracce di Raffaello.  Dal 30 ottobre 2020 al 14 marzo 2021 potrai ammirare la grande esposizione dedicata all’artista del Rinascimento italiano. Il pittore e architetto italiano è considerato uno dei più grandi artisti d’ogni tempo.

Il suo lavoro ha dato vita al manierismo, ovvero uno stile che imita lo stile di altri. Non solo Raffaello, ma anche le opere di Michelangelo e Leonardo da Vinci venivano prese come punto di riferimento dagli artisti dato che l’arte aveva raggiunto ormai la perfezione con i grandi maestri.

Raffaello portò la pittura a vertici di bellezza subito celebrati in ogni parte d’Europa. La mostra illustra la diffusione in Piemonte dei modelli derivati dalla sua opera con dipinti, incisioni e oggetti di arte decorativa dalla prima metà del Cinquecento alla fine dell’Ottocento. Potrai osservare l’arte di Raffaello attraverso lavori che derivano direttamente dai suoi modelli, sia mediante la pratica della copia, sia con la libera reinterpretazione delle sue invenzioni.

Orari mostra

La nuova esposizione è stata realizzata per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio. La mostra avviene in partnership con Intesa Sanpaolo e in collaborazione con il Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale. L’ingresso, con orario 10-18, è compreso nel biglietto ordinario dei Musei Reali.

“Raffaello ha rappresentato, nei secoli, l’interprete sommo della bellezza e della grazia. Un genio capace di coniugare l’armonia formale con il palpito della vita – dichiara Enrica Pagella, Direttrice dei Musei Reali di Torino –. In questa mostra dossier abbiamo raccolto alcuni episodi della seduzione da lui esercitata sui principi di Savoia, con opere ancora poco note, che sono state studiate e restaurate per questa occasione. È un percorso ricco di curiosità e di sorprese, e sono grata a Intesa Sanpaolo per averlo sostenuto e ai restauratori del Centro della Venaria Reale per averci aiutato nella ricerca. Una collaborazione che è, insieme alla mostra, un segno della vita che continua e che ci aiuta forse a guardare oltre alle incertezze e alle paure del tempo presente”.

Dove: Galleria Sabauda – via XX Settembre, 86 – Torino.